Gita alle isole borromee

Un paradiso di natura e arte che sorge davanti a Stresa: tre isole teatro di edifici e giardini che affiorano dall’acqua, circondate dai monti. Un tempo abitate dai pescatori, queste isole divennero tra il Seicento e il Settecento un luogo principesco che oggi tutti possono ammirare. L’isola Bella, con i suoi giardini e il suo fascino barocco; l’Isola Madre con la sua vegetazione rigogliosa e l’Isola dei Pescatori, la più piccola e l’unica ad essere abitata durante tutto l’anno.
Durante la gita potrete ammirare anche la Rocca di Angera, che si erge maestosa e medievale su uno sperone di roccia che domina la sponda meridionale del lago. La Rocca è circondata da un ricercato giardino, ricco di significati simbolici, realizzato a seguito di accurati studi su codici, documenti d’epoca e immagini su manoscritti miniati. Un tuffo nel passato, nei suoi splendori e nella sua ricchezza.

"Non v’ha paesista che abbia visitato il lago, il quale non ne abbia segnato lo schizzo sul proprio album, o non ne abbia fatto il soggetto di un quadretto"

(Ceretti, Intra 1925).

Articoli

PRENOTA